The Hopinell
Glam Rock
Grugliasco (To)
Gli Hopinell nascono nel settembre 2000 grazie alla collaborazione di due chitarristi autodidatti, Vito Bertolo e Simone Saoncelli, e dell'ex compagno di scuola dei due Antony Governali al basso. Ben presto lo scheletro del gruppo è completo con l'arrivo di Vincenzo Piperno alla batteria, compagno di liceo, e gli Hopinell iniziano a trovarsi per suonare nella cantina allestita da sala prove di Simone Saoncelli. Le influenze sono chiare: Gli Hopinell partono dal suonare i Nirvana e i Guns n'roses. Da qui la ricerca di un cantante, poi trovato nel 2002 in Andrea Crespi, nuovo compagno di Liceo. Così iniziano a comporre i primi pezzi propri insieme alle numerose cover per tenere la scena. I Nirvana vengono abbandonati e le cover spaziano dai Guns ai Led Zeppelin e ai maggiori gruppi hard-rock dei '90. Durante il 2002 gli Hopinell continuano a comporre e suonare cover così da preparare le prime date live, ma nell'estate tensioni all'interno del gruppo portano all'allontanamento di Antony Governali che rimane fuori dal gruppo per tre mesi. Nel frattempo Andrea Crespi studia pianoforte, preparando la nuova svolta del gruppo, che arriva sul finire del 2002. La voce non risponde più alle esigenze musicali del gruppo e, al ritorno di Antony come bassista, corrispondono l'arrivo della nuova voce Massimiliano Morganti e il passaggio di Andrea Crespi alle tastiere e ai cori. La formazione è ora completa, dopo il difficile avvio gli Hopinell possono iniziare a suonare sul serio. Riprendono le vecchie canzoni e compongono sempre più velocemente: il gruppo agli inizi del 2003 è pronto per il pubblico. Lo dimostra la prima data con la nuova formazione: gli Hopinell saltando la gavetta suonano per L'Università di Torino il 7 Febbraio 2003 e si iscrivono ad Empals e S.I.A.E. Seguono tre mesi di preparazione della Demo in cui gli Hopinell scelgono come unica data per il pubblico il 12 Aprile 2003, suonando al "Why not". Il 9 Maggio 2003 gli Hopinell registrano la loro prima Demo con la collaborazione della Sub Mix Pro: "Deadly Raw Vodka". Le sonorità sono varie: c'è del Glam, dell'Hard-rock, del Metal, ad accompagnare la ballad "My Heaven is too far away". Tre date ravvicinate li rivedono protagonisti nell'estate: gli Hopinell suonano a Grugliasco il 4 Luglio 2003, a Pessinetto il 12 Luglio e fanno da gruppo spalla ai 60'/70' a Saretto una settimana dopo. La composizione non viene abbandonata durante l'estate, a Settembre tre pezzi nuovi attendono il pubblico. Seguono tre mesi di perfezionamento e composizione: il 18 Dicembre 2003 al Peocio possono presentare nuovi pezzi e nuove cover, nascono così "Believe in me", "I chase the man" e "Black rabbit". Nel Gennaio 2004 però Vito Bertolo decide di lasciare il gruppo per un periodo lasciando così gli Hopinell senza una chitarra e parte dell'anima del gruppo. Senza Vito Bertolo gli Hopinell sono costretti ad una nuova armonizzazione delle canzoni per colmare i vuoti lasciati dall'assenza della chitarra, tuttavia aggiungono due importanti cover alla nuova data che li vede mutilati: il 29 Gennaio 2004 suonano nuovamente per il Peocio.Il ritorno di Vito Bertolo il mese successivo dà nuova vita al gruppo, così gli Hopinell ritrovano la spinta e tornano a preparare nuove date e la nuova Demo.

Il mese di marzo è occupato dalla preparazione della nuova demo e dell'esibizione live nel locale 360° che si svolge il 2 Aprile successivo. Gli Hopinell così il 13 Aprile 2004 registrano "Limited edition killers", e continuano la ricerca di nuovi contatti con le case discografiche.




Fai una donazione



Contattaci  Busta



Zeroshell - sito ufficiale