Upanishad
Di vita morire
Svegliati il mattino è giunto
la luce bussa oltre le finestre
Del suo bacio scalderai il respiro
Del suo bacio scalderai il respiro
il futuro odora di terra
campo arato che chiama fra i solchi

ed io non devo che inseguire gli alti filari del pianto e della gioia
ed io non devo che inseguire gli alti filari del pianto e della gioia


C'è nel chiuso d'una stanza il riverbero di un viso non qua
l'eco d'una voce lontana l'eco della sua assenza mani
afferrano il nulla pugni serrati di solitudine

ed io non devo che inseguire gli alti filari del pianto e della gioia
ed io non devo che inseguire gli alti filari del pianto e della gioia

dolce è di vita morire
dolce è di vita morire
dolce è di vita morire
dolce è di vita morire

ed io non devo che inseguire gli alti filari del pianto e della gioia
ed io non devo che inseguire gli alti filari del pianto e della gioia

dolce è di vita morire
dolce è di vita morire
dolce è di vita morire
dolce è di vita morire




Fai una donazione



Contattaci  Busta



Zeroshell - sito ufficiale