Crèmisi
Rock
Roma (Rm)
Anno di formazione 1997
Il pubblico più bello...
La band si forma agli albori del '97 ed assume la veste di trio sperimentale (chitarra, chitarra, batteria). La ricerca sonora porta i tre loschi figuri alla composizione di ballate elettriche dal sapore post rock, il tutto cantato in italiano.
Presto giunge la prima autoproduzione di sei brani dal nome "Crèmisi", dove si può già cogliere la linea conduttrice della scelta, ovvero la continua ricerca di sé stessi attraverso la musica e l'espressività. Nella menzionata produzione compare per la prima volta anche la voce di un'altra losca figura (Alessia Salamon, oggi anche bassista), destinata a divenire parte integrante e fondamentale del trio. Alla fine del 1999 il batterista, per motivi contingenti, si vede costretto ad abbandonare il gruppo e per i Crèmisi è quasi tutto da rifare. L'occasione non tarda a comparire ed infatti nel febbraio 2001, conoscono due ragazzetti niente male (Marco Sutera, Basso - Giorgio Marsilii, batteria) provenienti da altre esperienze e da un'altra formazione romana degna di nota (Fumisterie). Il periodo a venire è molto produttivo; la band si fa conoscere ed apprezzare nella scena indipendente romana suonando nel circuito dei locali ad hoc (Ex- magazzini, Alpheus, Sonica, etc.) e partecipando alle rassegne curate dalle Feste dell' Unità e di Liberazione in alcuni quartieri di Roma). L'attività del quintetto termina con la produzione di un secondo CD "Osc Illazioni", stavolta più curato nei dettagli e nelle scelte espressive, influenzate dall'apporto creativo e tecnico di Marco e di Giorgio. Purtroppo però, anche questa favola ha da finire e la band saluta, per l'ultima volta in quella veste, il pubblico presente al Frogstock Festival 2002 (Emilia Romagna) con un concerto memorabile dove la musica sfila tra birre, salsicce e cotillon.
Ma i Crèmisi non possono estinguersi ed è così che nel 2003 i tre superstiti (Damiano, Alessia, Pietro) si guardano l'un l'altro e decidono di tornare al trio, forma senz'altro congeniale per lo scambio diretto di suoni ed emozioni, semplicemente rimanendo così come sono, cioè in tre, ma con Pietro ai fusti armonici (batteria).
I Crèmisi si ripropongono ai più sotto questa nuova/vecchia veste e ri-arrangiano e ri-registrano due dei brani di Osc-Illazioni, (Ostentazione Frigida e ubriaca - Come il muto oscillare), producendo un mini CD gustoso ed accattivante (colonna sonora dello spettacolo teatrale: In Mezzo al Mare di Mattia Torre).
Infine, ultimo atto, entra in formazione, dopo la momentanea fuoriuscita di Alessia, il quanto mai bello Marco Lupo interessato dalla longeva produzione cremisiana. Con questo i Cremisi scrivono 6 nuovi brani che vedranno presto la luce in un nuovo cd autoprodotto dal titolo "BATANG"




Fai una donazione



Contattaci  Busta



Zeroshell - sito ufficiale