Metronhomme
Prog - Elettronica - Jazz - Colonna Sonora
Macerata (Mc)
Anno di formazione 2003
Teatro Lauro Rossi
Il gruppo musicale Métronhomme nasce nell' estate 2003 con l' idea di sviluppare un progetto insolito, non banale, aperto ad un ampio tipo di sonorità e sperimentazione.
Ai tre fondatori: Tommaso Lambertucci (pianoforte), Andrea Lazzaro Ghezzi (batteria) e Marco Poloni (chitarra), si aggiungono presto Andrea Ferraccio (basso) e Paolo Scapellato (tromba, chitarra, tastiere) che completano la formazione.
Il gruppo decide fin da subito di non scegliere una metodologia convenzionale di composizione musicale, ma di focalizzare il lavoro in una storia: non singole composizioni fini a sé stesse, ma un' unica composizione articolata in più brani.
Viene sviluppato così, dopo quasi due anni di preparazione, il primo lavoro dei Métronhomme: L' ultimo canto di Orfeo, una libera interpretazione musical-multimediale del mito greco di Orfeo ed Euridice.
La scelta di questo mito si spiega per vari motivi: è una storia conosciuta, e ciò solleva il gruppo dall' obbligo didascalico: non vengono narrati puntualmente gli episodi del racconto, ma quegli elementi che hanno colpito i compositori, come una sorta di "impressionismo musicale". Inoltre, la fabula racconta di un viaggio nell' animo umano che conduce a ciò che più di ogni altra cosa è temuta: la morte, ed allo stesso tempo a ciò che è più desiderato: la vittoria sulla morte. Per questo è una storia che manifesta ogni impulso, ogni passione che l' uomo può sperimentare: felicità e dolore, speranza e disperazione, determinazione e dubbio, amore e solitudine.
Infine, la scelta è ricaduta su questo mito per il protagonista, Orfeo, figura mitologica che dà lustro alla musica, il primo prototipo dell' artista.
Durante la rappresentazione dal vivo dello spettacolo, il gruppo si avvale, oltre che della sola musica, di un piccolo corpo di ballo, di voci narranti fuori campo che accompagnano lo svolgersi dei quadri musicali come un piccolo vademecum per lo spettatore e della proiezione di alcuni videoclip sincronizzati con il racconto sonoro.
E' attuale, invece, la costituzione del gruppo nell' Associazione Culturale Métronhomme, che raccoglie non solo i componenti della band, ma anche i più stretti collaboratori che hanno aiutato il quintetto nella realizzazione dello spettacolo. Durante tutto il lavoro di allestimento dello spettacolo, ci si è infatti resi conto di come fosse fondamentale la collaborazione con altre persone che aiutassero i musicisti nella realizzazione pratica del loro progetto. Da qui, l' idea di costituire un'associazione dove convogliare le danzatrici, gli attori che hanno prestato la loro voce, i realizzatori dei videoclip e quelle persone che col loro supporto hanno aiutato la realizzazione pratica de L' Ultimo canto di Orfeo.
Il 23 gennaio 2005, il Teatro Comunale di Treia ha accolto la prima esecuzione dello spettacolo con grande calore e forte entusiasmo critico, tanto da indurre l' Assessorato maceratese ad ospitare i Métronhomme ed il loro spettacolo, domenica 8 maggio al Teatro Lauro Rossi dove il gruppo ha realizzato un DVD promozionale. L'ultima data si è tenuta al Teatro Sperimentale di Ancona in collaborazione con I.O.M. Giovani.
Per la prossima estate sono nell' aria due repliche ad Osimo e Falconara; la partecipazione estiva al famoso festival teatrale di tragedia greca di Urbisaglia presso i magnifici Anfiteatro e Teatro Romani, ed una serie di spettacoli in Valle d'Aosta.


I Métronhomme sono:
Andrea Ferraccio, Andrea Lazzaro Ghezzi, Tommaso Lambertucci, Marco Poloni e Paolo Scapellato.
Collaboratori per la realizzazione de L'Ultimo Canto di Orfeo:
Coreografie: Eleonora Khajeh; Corpo di ballo: Eleonora Khajeh, Roberta Cotoloni, Letizia Ruggeri ,Silvia Simonetti; Videoproiezioni a cura di: Giorgia Tranquilli, Tommaso Lambertucci, Marco Poloni; Voci narranti: Antonio Mingarelli,David Quintili, Giorgia Isidori, Sauro Savelli; Tecnico del suono: Massimo Mele Tecnico delle luci: Andrea Gentili Tecnico video: Giorgia Tranquilli.




Fai una donazione



Contattaci  Busta



Zeroshell - sito ufficiale